Passione

È la storia di una passione per la propria terra, per quella eredità mai dimenticata, è la storia della Famiglia Santelli che nel DNA il melone ce l’hanno ormai da generazioni. È una storia di famiglia quella dell’Azienda Agricola Santelli, iniziata nel lontano 1938 dal nonno Sante, uno dei primissimi melonai nel viadanese.
L’amore per la terra, trasmesso a figlio e nipoti, ha trasformato una piccola realtà in un’azienda che oggi spedisce giornalmente i propri prodotti in tutti i mercati ortofrutticoli del nord e centro Italia.
La terra è la nostra ricchezza…  i nostri prodotti il nostro orgoglio.
Ciò che contraddistingue tutti i nostri  prodotti è l’amore che trasmettiamo verso questo lavoro in uno dei territori più fertili d’Italia, la valle del Po…

Innovazione

Santelli è anche sinonimo di innovazione, un elemento cruciale per il futuro del nostro settore. Possiamo parlare di un’agricoltura di precisione caratterizzata dall’integrazione di tecnologie avanzate e questo permette di monitorare le culture in tempo reale. Importante per noi è la tracciabilità del prodotto e questo aumenta la fiducia da parte dei nostri consumatori.

Per questo abbiamo deciso di investire nella ricerca e nell’innovazione: siamo orgogliosi di utilizzare la tecnologia unique melon in risposta alla necessità di miglioramento continuo nella classificazione della qualità interna dei meloni, grazie alla rilevazione del grado brix.

Sostenibilità

L’agricoltura del futuro punta a garantire la sostenibilità, ovvero soddisfa i bisogni di oggi senza compromettere le possibilità delle generazione future.

Stiamo lavorando prefiggendoci degli obiettivi ben precisi come l’utilizzo responsabile delle risorse naturali. Puntiamo a un minore impatto ambientale e alla riduzione dell’inquinamento del suolo: questo si traduce con l’amore per la terra che coltiviamo.

Particolare attenzione la poniamo nella salvaguardia delle api che svolgono un compito fondamentale nell’impollinazione delle nostre piante.

Certificazioni

Per garantire, a se stessa e al consumatore, il controllo del ciclo completo della produzione, Santelli si sottopone ai rigorosi controlli degli Enti di certificazione.
Sono organismi specializzati, autorizzati da ogni singolo Stato nell’ambito della disciplina europea, i quali certificano e garantiscono, con la loro attività di controllo, il pieno rispetto delle normative e dei disciplinari di produzione.
Frutta ed Ortaggi definisce le buone pratiche agricole (GAP, Good Agricultural Practice) per lo sviluppo della “best practice”, cioè della migliore tecnica nella produzione degli ortofrutticoli.

Requisiti GlobalGAP:

  • Rintracciabilità aziendale;
  • Aspetti Ambientali (gestione rifiuti, impatto ambientale, gestione del suolo, impiego fertilizzanti);
  • Salute, sicurezza dei lavoratori aziendali  e relative condizioni di lavoro;
  • Prodotto (applicazione fitofarmaci, irrigazione, tecniche di difesa integrata, modalità di raccolta e manipolazione del prodotto);
  • Elementi relativi alla gestione aziendale.